Seleziona una pagina

9 gennaio 2007 Steve Jobs presenta l’iPhone

 

l’evento che rivoluzionò il mondo della telefonia: nasce il primo vero smartphone

 

Il 9 gennaio 2007 Steve Jobs presenta l’iPhone al Moscone West di San Francisco. Un evento che ha rivoluzionato il mondo della telefonia e dell’informatica.
Fu un lancio spettacolare che ancora oggi ricordiamo con particolare emozione, perché:

ha trasformato Apple da azienda di computer “for the rest of us”, a colosso mondiale della tecnologia

è stato uno dei discorsi di comunicazione aziendale tra i più studiati ed efficaci

ha avuto impatti sull’indotto di almeno 4 industrie differenti: telefonia, operatori telefonici, sviluppo software, domotica

Soprattutto furono profetiche le prime parole dell’intro di Steve Jobs:

“Questo è un giorno che stavo attendendo da due anni e mezzo. Ogni tanto arriva un prodotto rivoluzionario che cambia tutto. Apple è stata molto fortunata, perché è stata in grado di introdurne alcuni nel mondo: nel 1984 abbiamo presentato il Macintosh che non cambiò solo Apple, ma l’intera industria dei computer; nel 2001 abbiamo presentato il primo iPod che non ha cambiato solo il modo in cui tutti noi ascoltiamo la musica, ma l’intero settore musicale.
Oggi stiamo introducendo tre prodotti rivoluzionari di questo settore. Il primo è un iPod widescreen con comandi touch, il secondo è un telefono cellulare rivoluzionario, e il terzo è un dispositivo rivoluzionario per le comunicazioni internet.

Quindi tre prodotti in uno. Questi non sono tre dispositivi separati ma un unico dispositivo e lo chiamiamo iPhone.

Oggi Apple reinventerà il telefono.”

Lo smartphone oggi si e’ mangiato l’orologio da polso, la macchina fotografica, il walkman, e tanti altri oggetti in passato di uso quotidiano …

Si vendono anche il 40% in meno di gomme da masticare … la lettura di notifiche dello smartphone in coda al supermercato ha quasi azzerato l’acquisto di impulso durante l’attesa in cassa …

qui sotto il video dell’evento :

 

Pin It on Pinterest

Share This